Da un'analisi di Confcommercio emerge come i turisti in Italia aumentino, ma spendono meno rispetto a Spagna e Francia: "Imitando il modello iberico si potrebbe recuperare un punto di Pil, ma bisogno spingere sul Sud".

Turismo, un tesoro da 14 miliardi che l'Italia non sfrutta

MILANO - Dal 2008 al 2014 gli arrivi dei turisti stranieri in Italia sono aumentati del 19% passando da 42 a 50 milioni, ma la spesa media dei visitatori è calata da 744 euro a 681. In media, spendono molto meno che in Spagna e Francia. Lo rivela un'analisi di Confturismo.

In Spagna, infatti, non arrivano molti più stranieri che in Italia. Si tratta di 50,8 milioni di persone che però si fermano più a lungo. E con una spesa ben diversa. La media del soggiorno in Spagna è di 5,14 giorni contro i 3,7 del nostro Paese. E la spesa media è di 959 euro contri i 681 italiani. Questo significa che se si fermassero in Italia come in Spagna e spendessero altrettanto ci sarebbe un introito di 14 miliardi in più, un intero punto di Pil. Madrid incassa, infatti, 49 miliardi di euro dal turismo straniero, contro i 34 di Roma.

Leggi tutto - Fonte